La lista nozze, l’occasione da non perdere per togliersi uno sfizio

Oltre alla grande passione per i gioielli, ho sempre avuto un debole per l’arredamento e per gli oggetti di casa. Considero la mia casa una parte fondamentale della mia vita, mi piace arredarla con le cose giuste al posto giusto. Un esempio? Adoro apparecchiare la tavola, perché con pochi (e in definitiva semplici) oggetti si possono creare tante situazioni e atmosfere diverse. Non potevo non trasferire questa passione nel mio lavoro, per questo ho deciso di proporre le liste di nozze alla Bottega Etrusca.    

Le mie non sono classiche liste di nozze, ho scelto di proporre oggetti diversi dal solito, belli ma particolari, diversi da tutto ciò che vediamo tutti i giorni. Col tempo mi sono accorta che dopo un periodo nel quale la lista nozze aveva cominciato ad essere considerata superata, tra i giovani  sta tornando la tendenza a ricercare l’oggetto speciale, quello in grado di dare un tocco unico ad una stanza e darle un carattere. Ormai, più che ad equipaggiare una casa con quello che serve per viverla al meglio, la lista di nozze ha la funzione di permettere ai futuri sposi di togliersi qualche sfizio.    

Oggi i futuri sposi propendono solitamente per la lista viaggi, raccogliendo contributi per il viaggio di nozze. Questo per diverse ragioni: perché ci si sposa più tardi, quando in molti casi si convive già da tempo in una casa già arredata e dotata di tutto quello che serve, perché nell’era dell’Ikea e del low cost in generale tutti possono permettersi di comprare tutto, perché la casa in molti casi non viene più percepita con l’importanza che aveva prima.           

Ma ricordiamoci sempre che stiamo parlando di oggetti che gli sposi si ritroveranno in futuro, nonostante al momento del matrimonio non ne avvertano il bisogno. Trattandosi di cose belle e particolari che non capita tutti i giorni di poter acquistare, cogliere l’occasione di scegliere qualcosa che non avremmo mai pensato di poter comprare è una scelta giusta. 

Un’opzione ulteriore può essere quello di affiancare la lista di oggettistica per la casa alla lista viaggi, così da offrire la possibilità agli invitati al matrimonio di scegliere.   

Per concludere, un consiglio. Quando fare la lista di nozze? Almeno 4-5 mesi prima della data delle nozze, in modo da avere tutto il tempo necessario per fare le cose nel migliore dei modi. In genere chiedo ai futuri sposi di passare dal negozio almeno 2-3 volte per scegliere gli oggetti da mettere in lista. Al momento dell’invio delle partecipazioni (solitamente dai 2 ai 3 mesi prima del matrimonio) la lista deve essere pronta e gli oggetti già disponibili in negozio. Così sarà possibile sfruttare la classica “corsa al regalo” di amici e parenti, ansiosi di fare il regalo più bello agli sposi.

{formbuilder:45775}
Bottega etrusca

Potrebbero piacerti